Recensione: D. Campagna e G. Fiori, Salvini/Di Maio una biograpich novel

Dario Campagna e Giuseppe Angelo Fiori
Salvini/Di Maio una BioGrapich Novel
Edizioni Becco giallo, pp. 113+103, € 16,00

Il predominio del momento presente è la cifra che meglio definisce la politica attuale. Tutti i partiti sembra non abbiano più né un passato né una visione del futuro. Può essere allora utile dare un’occhiata alla strada percorsa da Salvini e da Di Maio per giungere dove sono giunti attraverso questa graphic novel.

Continua a leggere


Recensione: Winshluss, Nella foresta buia e misteriosa

Winshluss
NELLA FORESTA BUIA E MISTERIOSA
Edizioni Comicon, pp. 156, € 19,00
Traduzione Claudio Curcio

Il fumettista francese torna in Italia con un libro molto diverso rispetto al precedente In God We Trust, l’irriverente rilettura dei testi sacri cristiani. La foresta, buia e misteriosa, è l’insieme dei luoghi che il piccolo Angelo, figlio mezzano di una famiglia che si sposta per andare ad assistere la nonna in fin di vita, deve percorrere per ricongiungersi alla medesima famiglia che l’ha ‘dimenticato’ all’autogrill.

Continua a leggere


Recensione: Matt Haig, Come fermare il tempo

Matt Haig
COME FERMARE IL TEMPO
Edizioni e/o, pp. 357, € 18,00
Traduzione Silvia Castoldi

Cosa fareste se smetteste di invecchiare? Questa è l’imbarazzante domande cui deve rispondere il protagonista del gradevole romanzo di Matt Haig. Chiunque pensi che vivere senza il problema di invecchiare sia solo bello non si è ma posto la domanda di come sarebbe restare immutato mentre tutti gli altri intorno s’incurvano ed incanutiscono, soprattutto nella Francia del tardo medioevo.

Continua a leggere


Recensione: Tom Nichols, La conoscenza e i suoi nemici

Tom Nichols
LA CONOSCENZA E I SUOI NEMICI
Edizioni Luiss, pp. 235, € 20,00
Traduzione Chiara Veltri

Ogni settore dello scibile umano ha impiegato migliaia di anni per giungere agli elevati livelli odierni; fino a pochi decenni fa, pochi erano competenti in settori specifici; la maggior parte delle persone sapeva poco di poche cose. Oggi tutto è mutato, tanto che, dice l’autore, “Se le competenze di settore non sono morte, però sono nei guai” (p. 11). Questo cambiamento è, però, solo apparente.

Continua a leggere


Recensione: Celeste Ng, Tanti piccoli fuochi

Celeste Ng
TANTI PICCOLI FUOCHI
Edizioni Bollati Boringhieri, pp. 371, € 18,00
Traduzione Manuela Faimali

In base alla mia esperienza se un romanzo inizia dalla fine, ovvero non c’è un interesse a creare suspence, l’autore deve essere molto sicuro di sé, avere ben chiaro in mente dove vuole andare a parare. La brava Celeste Ng conferma questa opinione – basti pensare a Una casa per Mr. Biswas, che inizia con la morte del povero protagonista – facendo partire il tutto con Mrs. Richardson che guarda le rovine fumanti della sua villa dopo aver visto andarsene Mia e Pearl Warren.

Continua a leggere


Recensione: Mike McCormack, Ossa di sole

Mike McCormack
OSSA DI SOLE
Edizioni Il saggiatore, pp. 200, € 22,00
Traduzione Luca Fusari

Quando potrebbe svolgersi un romanzo irlandese, se non il due novembre, giorno dei morti, the dead? Domanda retorica la mia, ma che serve ad indirizzare il lettore verso le stupende duecento pagine che Mike McCormack ha dedicato alla descrizione della vita di un uomo qualunque, Marcus, un ingegnere edile che, prossimo ai cinquanta, si trova nella cucina di casa sua un mezzogiorno imprecisato e, al tavolo della cucina, si trova a rievocare con un ininterrotto flusso di coscienza la sua vita attraverso gli episodi che la contraddistinguono,

Continua a leggere


Recensione: Giorgio Caponetti, Il grande Gualino

Giorgio Caponetti
IL GRANDE GUALINO
Edizioni Utet, pp. 422, € 17,00

Dopo Il grande Gatsby e Il grande Lebowsky, due personaggi inventati che rappresentano un’epoca, ecco comparire un personaggio reale, Riccardo Gualino che, come recita il sottotitolo, è un uomo del novecento, ovvero è una persona che incarna gli ideali di un secolo, e di una prospettiva sulle cose, ormai passata e, probabilmente, sconfitta, una sconfitta che è la sconfitta nella speranza in un futuro migliore,

Continua a leggere


Recensione: Ferruccio Capelli, Il futuro addosso

Ferruccio Capelli
IL FUTURO ADDOSSO
Edizioni Guerini, pp. 206, € 19,50

Il libro di Ferruccio Capelli cerca di portare un po’ di chiarezza sul tema quanto mai attuale del populismo e dei sovranismi, che hanno invaso il discorso politico più recente. Lo fa adottando una modalità sia storica sia sociale, ovvero tracciando il percorso che ha portato all’affermarsi di questo approccio alla politica e cercando di individuare le motivazioni sociali che ne giustificano il mantenimento.

Continua a leggere


Recensione: Tim O’Brien, Le cose che portiamo

Tim O’Brien
LE COSE CHE PORTIAMO
Edizioni De Agostini, pp. 266, € 17,00
Traduzione Carlo Prosperi

Tim O’ Brien è un americano, un giovane degli anni ’60, che nel ’69 viene mandato in Vietnam a combattere per quella che è, senza ombra di dubbio, la guerra più cinematografica della storia, nel senso che non si contano i film realizzati, dopo, per raccontare le atrocità compiute, da ambo le parti, durante quel conflitto, e quando torna, in America, decide di vivere raccontando la sua esperienza, diventa quindi uno scrittore, uno scrittore che racconta atrocità e assurdità,

Continua a leggere