Recensione: Fernando Aramburu, Anni lenti, Guanda,

Fernando Aramburu, Anni lenti

Guanda, pp. 223, euro 17

Traduzione Bruno Arpaia

Il secondo romanzo tradotto in Italia dell’autore di Patria, l’acclamato, a ragione, best seller dello scorso natale, permette di porsi diverse domande sulla natura della letteratura, anche se dire diverse è esagerato, diciamo una, fondamentale, domanda, ovvero se chi scrive scrive solo per sé o scrive per tutti, ovvero la domanda consiste (altro…)


Recensione: David Foenkinos, Il mistero Henri Pick, Mondadori

David Foenkinos, Il mistero Henri Pick

Mondadori, pp. 243, euro 19

Traduzione Elena Cappellini

In questi giorni postmoderni il trucchetto del libro nel libro è abusato, si parla cioè di un libro che parla del passato, quando la modernità era viva e le cose erano interessanti, ma il libro di cui si parla è contenuto in un altro libro, che parla del triste ora, che però viene come illuminato dall’allora e diventa un po’ più interessante, ebbene, (altro…)


Recensione: Benjamin Markovits, Esperimento americano, 66th and 2nd

PIATTO OK.qxd:Layout 1

Benjamin Markovits, Esperimento americano

66th and 2nd, pp. 376, euro 18

Traduzione Gabriella Tonoli

L’America è stata, sicuramente, un continente di esperimenti sociali e questo libro, che non è un gran che come esperimento, nel senso che è molto classico, ha un inizio e una fine, dei personaggi fissi che fanno cose comprensibili e così via, immagina un esperimento più recente, in America, tentato in una città che ha subito un tracollo economico spaventoso dovuto alla crisi della produzione dell’occidente ricco: Detroit. Detta così la faccio un po’ semplice, e volendo la si potrebbe complicare parecchio, ma fatta così semplice mi sembra sia più chiara; sto dicendo, in poche parole, che Detroit è stata (altro…)


Recensione: Zygmunt Bauman, Retrotopia, Laterza,

Zygmunt Bauman, Retrotopia

Laterza, pp. 169, euro 15

Traduzione Marco Cupellaro

La lettura di questo libro ci conferma nell’idea che la morte di Zygmunt Buaman ha privato il panorama di uno degli ultimi fari che potessero ancora guidare in avanti le idee dell’illuminismo. Queste idee, che a stento sopravvivono in individualità sotto l’assedio delle spinte contrarie, trovano espressione nella frase con cui Bauman chiude il libro e che ci condurrà, a ritroso, all’analisi dello stesso: “La situazione attuale non ammette meri osservatori di lotte altrui. Al contrario, è un forte appello alla responsabilità personale e sociale” (p. 167). (altro…)


Recensione: Paolo Nori, Strategia della crisi, Città Nuova

Paolo Nori, Strategia della crisi

Città Nuova, pp. 122, euro 15

E’ un modo di dire molto usato quello di dire che sono in crisi, c’ho una crisi, sei proprio in crisi, il che ci fa pensare che lo stato dell’essere in crisi sia una condizione umana possibile, anzi frequente e forse, sembra dirci P. Nori, auspicabile. Infatti nell’analisi abbastanza dettagliata che P. Nori fa (altro…)


Recensione: Paul Auster, 4 3 2 1, Einaudi

Paul Auster, 4 3 2 1

Einaudi, pp. 939, euro 25

Traduzione Cristiana Mennella

Le dimensioni di questo libro, nel senso del numero delle pagine, potrebbero spaventare ma anche no come pure il nome, Paul Auster, che evoca un po’ l’austerità, una severità ebraica quasi metafisica, è tale da incutere rispetto; ma se, anzi, non vi fate spaventare ma vi buttate a pesce, come si dice, e lo leggete tutto d’un fiato questo romanzo ne resterete estremamente soddisfatti, io almeno lo sono stato. Diciamo che il libro ricorda un po’, come idea, il romanzo di formazione che è un classico dalla fine dell’800. Ma c’è una differenza fondamentale, (altro…)


Recensione: Chester Brown, Maria pianse sui piedi di Gesù, Bao

Chester Brown, Maria pianse sui piedi di Gesù

Bao, pp. 266, euro 22

Traduzione Michele Foschini e Leonardo Favia
Un libro molto colto, molto originale e, a modo suo, femminista. Brown ricostruisce la storia di alcune donne importanti della bibbia, e non solo, per dimostrare due tesi. In primo luogo, che la madre di Gesù era in origine una prostituta; in secondo luogo, e ben più rilevante, che (altro…)


Recensione: Brian Panowich, Bull Mountain, NNE

Brian Panowich, Bull Mountain

NNE, pp. 294, euro 18

Attorno alla Bull Mountain sorge un piccolo centro abitato; lo sceriffo di questa località è Clayton Burroughs, il terzo figlio di Gareth. Gareth è stato colui che ha stabilizzato il potere della famiglia sulla zona, ereditato dal nonno e ora gestito dal primogenito, Halford. Un potere, ovviamente, illegale. Ma l’FBI parrebbe intenzionata a porre fine e tutto ciò, stando (altro…)


Recensione: Joost De Vries, La repubblica, Bompiani

Joost De Vries, La repubblica

Bompiani, pp. 275, euro 18

Traduzione Giorgio Testa

Il mondo accademico si regge su strutture gerarchiche molto più tradizionali che altrove. Ma anche queste strutture risentono dei venti dei tempi nuovi. Friso de Voos, il protagonista del romanzo, è il giovane direttore della rivista Il sonnambulo. E’ stato lì collocato dal professor Brik, suo mentore che, improvvisamente (altro…)