Sabato 21 gennaio: primo appuntamento con Multivisioni “Linguaggio e grammatica di genere”.

“I colori maturano la notte”
– Alda Merini


multivisioniimageMultivisioni
è un nuovo ciclo di incontri dal 21 gennaio al 17 marzo 2017.

Il progetto, nato dall’interazione tra Orlando e la libreria Spazio Terzo Mondo,
è dedicato all’educazione alle differenze e al contrasto delle discriminazioni:
un viaggio nel rapporto con l’altro/a da sé per genere, orientamento sessuale,
provenienza geografica o culturale, per esplorare narrazioni differenti e
possibili di un mondo che non si può leggere con una sola lente.

PRIMO APPUNTAMENTO
SABATO 21 GENNAIO – ORE 21 – INGRESSO LIBERO
presso Spazio Terzo Mondo

LINGUAGGIO E GRAMMATICA DI GENERE

con Paola Brandolini e Debora Russi (Associazione ArcilesbicaxxBergamo).

L’incontro, vuole esplorare le connessioni tra cultura di genere e linguaggio, interrogare su una lingua che trasferisce sensi e rappresentazioni spesso parziali o mistificanti di una realtà in continuo mutamento. Un incontro a due voci per ragionare sul linguaggio che esprime la cultura, i rapporti di potere, le forme di oppressione e le strade di liberazioni. (altro…)


Sabato 4 e 11 febbraio: ‘Che storia lo yoga’, laboratorio per bambine e bambini.

Sabato 4 e sabato 11 febbraio – dalle 16,00 alle 17,15
presso Spazio Terzo Mondo – necessaria iscrizione

LABORATORIO YOGA GENNAIO 2017CHE STORIA LO YOGA
Laboratorio di storie nutrienti e yoga
per bambine e bambini affamati di fantasia.

Balyayoga

Cosa è? Il metodo Balyayoga è un metodo nuovo di fare yoga con
i bambini e le bambine che si ispira alla più antica tradizione yogica.
Il lavoro che viene fatto con i bimbi e le bimbe è un lavoro olistico che riconosce il bambino e la bambina come un tutto integrato (corpo, mente, emozioni) per favorire una continuità nello sviluppo affinchè possa esprimere al meglio le proprie potenzialità. Ogni materiale proposto sarà a disposizione delle famiglie che lo richiederanno. (altro…)


Venerdì 20 gennaio: presentazione della mostra “Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Luoghi e volti del Giappone”, in mostra a Palazzo Reale a Milano.

PROSEGUONO LE SERATE DELL’ARTE

Venerdì 20 gennaio 2017 – ore 21.00 – ingresso libero
presso Spazio Terzo Mondo

Presentazione della mostra allestita a Palazzo Reale di Milano


2. HOKUSAI.jpgHOKUSAI, HIROSHIGE, UTAMARO.
Luoghi e volti del Giappone che ha conquistato l’Occidente.

Per chi ha già visitato la mostra e volesse saperne ancora di più e per chi deve ancora visitarla il Professor Osvaldo Roncelli ci preparerà alla scoperta di questa affascinante mostra.

 

Venerdì 20 gennaio 2017 – ore 21.00 – ingresso libero
Cucina aperta dalle ore 19.30.
Per la cena è gradita la prenotazione allo 035.290.250

Spazio Terzo Mondo
via Italia 73 – Seriate (BG)
www.spazioterzomondo.com – www.facebook.com/SpazioTerzoMondo


Recensione: Zygmunt Bauman, Vite di scarto, Laterza

Zygmunt Bauman, Vite di scarto

Laterza, pp. 166, euro 15

traduzione Marina Astrologo

Come ogni anno, Zygmunt Bauman ci sorprende per la sua capacità di esporre con chiarezza le condizioni esistenziali con cui si deve confrontare una fetta sempre crescente di esseri umani.

Il tema portante è, come sempre, quello della liquidità, della mancanza di un substrato solido al quale ancorarsi per costruirsi una vita.

Tutto inizia con l’ingresso dell’umanità nella modernità. A questo punto (altro…)


Recensione: Zygmunt Bauman, Per tutti i gusti: la cultura nell’età dei consumi, Laterza

Zygmunt Bauman, Per tutti i gusti: la cultura nell’età dei consumi
Laterza, pp. 144, euro 14
Traduzione Daniela Francesconi
La cultura è un concetto di creazione relativamente recente. Nasce propriamente con la nascita dell’illuminismo – che è a sua volta difficile collocare in modo preciso – e la sua realizzazione ne diviene in breve la certificazione di valore. L’illuminismo funziona se nel corso del tempo il suo prodotto – la cultura – viene trasmesso ad un sempre maggior numero di persone. La supposizione – prima implicita, poi esplicita e per finire abbandonata – è che attraverso il possesso di questo patrimonio comune l’umanità sarebbe potuta arrivare a (altro…)


Da martedì 17 gennaio: “Scrivo dunque sono” laboratorio di scrittura.

A partire da Martedì 17 gennaio 2017
SCRIVO DUNQUE SONO…
Laboratorio di Scrittura a cura di Adriana Lorenzi

TEMA: IL PERDONO

“…LA SCRITTURA CI PERMETTE DI SCOPRIRE NOI STESSI, LA NOSTRA PERCEZIONE DEL MONDO E’ UN VIAGGIO DI AUTOSCOPERTA CHE CI AIUTA A TROVARE QUELLO CHE GIA’ SAPPIAMO, CI STACCHIAMO DELL’ESPERIENZA PER ESAMINARLA, TROVARE UN PROPRIO PERCORSO VERSO QUESTA ESPRESSIONE E QUESTA CONOSCENZA…”

Al laboratorio possono partecipare tutti: uomini, donne, ragazzi e ragazze…basta aver voglia di sperimentarsi in questa piacevole esperienza…ed anche se non si fosse partecipato ai primi laboratori, non c’è problema!

Proponiamo 4 appuntamenti nelle seguenti date
presso lo Spazio Terzo Mondo:

Martedì 17 gennaio dalle ore 17 alle ore 19
Martedì 24 gennaio dalle ore 17 alle ore 19
Martedì 31 gennaio dalle ore 17 alle ore 19
Martedì 7 febbraio dalle ore 17 alle ore 19
Costo complessivo per i 5 appuntamenti: Euro 50.00

Se voleste estendere l’invito a partecipare ad amici, parenti, conoscenti e colleghi: benissimo! Ne saremo felicissimi.

Per informazioni e iscrizioni rivolgersi allo:

SPAZIO TERZO MONDO
via Italia 73 – Seriate (BG) – www.spazioterzomondo.com
Telefono 035.290.250 – Mail: lorita@spazioterzomondo.com


Multivisioni: un viaggio in 7 incontri dedicato all’educazione alle differenze e al contrasto delle discriminazioni.

“I colori maturano la notte”
– Alda Merini


multivisioniimageMultivisioni
è un nuovo ciclo di incontri dal 21 gennaio al 17 marzo 2017.

Il progetto, nato dall’interazione tra Orlando e la libreria Spazio Terzo Mondo,
è dedicato all’educazione alle differenze e al contrasto delle discriminazioni:
un viaggio nel rapporto con l’altro/a da sé per genere, orientamento sessuale,
provenienza geografica o culturale, per esplorare narrazioni differenti e
possibili di un mondo che non si può leggere con una sola lente.

Durante tutti gli incontri la libreria Spazio Terzo Mondo ospiterà il progetto artistico interattivo Lessico familiare di Samanta Cinquini.

Un progetto di
Orlando
 Identità, relazioni, possibilità
Libreria Spazio Terzo Mondo

Con la collaborazione e il contributo di
Lab 80 film – Treviglio poesia – HG80 Impresa Sociale – UAAR – Edizioni Giralangolo
Pariqual- Equal opportunity games – Maite – Bergamo Alta Social Club – Exsa – ex Carcere di Sant’Agata

Illustrazione e grafica
Alessandro A. Rossi
www.aarg.it

IL CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI:

15977182_10154821569967822_7738728770714914853_n

 

  • Sabato 21 gennaio 2017 – ore 20.45 – ingresso libero e gratuito
    presso Spazio Terzo Mondo 

LINGUAGGIO E GRAMMATICA DI GENERE

Incontro con Paola Brandolini e Debora Russi (Associazione ArcilesbicaxxBergamo).

(altro…)


Dal 4 febbraio all’11 marzo: corso base di fotografia per adulti.

CORSO DI FOTOGRAFIA
Livello base per adulti

corso-foto-base-adulti-terzo-mondo-2017-1Corso di fotografia teorico-pratico in 6 incontri

IL PROGRAMMA DEL CORSO

  • Sabato 4 febbraio  – dalle 9,00 alle 11,00 (MATTINA)
    Regole base del linguaggio visivo
  • Sabato 11 febbraio  – dalle 9,00 alle 11,00 (MATTINA)
    Fondamenti tecnici della fotografia:
    impariamo ad utilizzare la funzione M
  • Sabato 18 febbraio  – dalle 9,00 alle 11,00 (MATTINA)
    Tecniche di illuminazione
  • Sabato 25 febbraio  – dalle 9,00 alle 11,00 (MATTINA)
    La fotografia digitale per immagini ad alta definizione
  • Sabato 4 marzo  – dalle 9,00 alle 11,00 (MATTINA)
    Gestione ed elaborazione dei files digitali:
    introduzione ad Adobe Lightroom
  • Sabato 11 marzo  – dalle 9,00 alle 11,00 e dalle 14,30 alle 16,30 (MATTINA E POMERIGGIO)
    Costruiamo un racconto con le immagini:
    uscita pratica

DETTAGLI DEL CORSO:
Totale ore corso: 14 ore (5 incontri di 2 ore + ultimo incontro di 4 ore)

Il corso è a cura di Laura Pietra.
Laura Pietra è una fotografa professionista che lavora prettamente nell’ambito della fotografia pubblicitaria e industriale. Ha tenuto corsi di fotografia base e avanzata in ambiti privati e istituzioni pubbliche quali scuole professionali e gallerie d’arte.
www.laurapietra.it – laura@laurapietra.it

IL COSTO DEL CORSO E’ DI € 150
INFORMAZIONI E ISCRIZIONI IN LIBRERIA, CHIAMANDO LO 035.290.250,
OPPURE SCRIVENDO A: giovanni@spazioterzomondo.com

All’atto dell’iscrizione è richiesto il versamento di una caparra di € 50

Spazio Terzo Mondo
via Italia 73 – Seriate (BG)
www.spazioterzomondo.com – www.facebook.com/SpazioTerzoMondo


Sabato 14 gennaio: seconda visita guidata alla mostra di Michelangelo Pistoletto presso la GaMeC.

Sabato 14  gennaio 2017 – ore 16 – ritrovo presso la GaMeC di Bergamo 

Data la grande richiesta di partecipazione proponiamo una

SECONDA VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA:

pistolettoMichelangelo Pistoletto
Immagini in più, Oggetti in meno, un paradiso ancora
GAMeC Bergamo 7 ottobre 2016 – 15 gennaio 2017

Visita guidata a cura di Francesca Personelli

Costo della visita: Euro 10 fino ad un massimo di 15/16 persone
comprensivo del biglietto di ingresso alla mostra

I biglietti saranno distribuiti direttamente al momento dell’ingresso, quindi è indispensabile confermare l’iscrizione entro il 13 gennaio perché la guida dovrà farseli consegnare anticipatamente. Chi si iscrive è tenuto a ritirare il proprio biglietto.

Durata della visita: 1 ora e 15 minuti circa.

Prenotazioni esclusivamente via mail entro e non oltre il 13 gennaio: lorita@spazioterzomondo.com

Michelangelo Pistoletto: Immagini in più, Oggetti in meno, un paradiso ancora è la mostra che dallo scorso ottobre è ospitata negli spazi della GAMeC di Bergamo, dedicata ad uno degli artisti più importanti del panorama internazionale dell’arte contemporanea.

Il percorso espositivo si sviluppa in cinque sale e si compone di una cinquantina di opere tra le più importanti della sua produzione, che comprendono:

i Quadri specchianti che costituiscono il fondamento dell’opera di Pistoletto, realizzati a partire dal 1962,

il gruppo di opere Oggetti in meno: oggetti scultorei creati a metà degli anni Sessanta che traggono ispirazione da campi diversi quali l’artigianato, l’architettura, il design e la cultura popolare;
reinterpretazioni di oggetti di uso quotidiano, “nature morte” a scala ambientale, che rappresentano un’azione discorsiva critica in risposta alla società dei consumi e in modo particolare alla Pop Art,

un progetto speciale dedicato all’opera Terzo Paradiso, che l’artista ha concepito e sviluppato a partire dal 2003 e che ha come simbolo una riconfigurazione del segno matematico dell’infinito, formato da una linea che, intersecandosi due volte, disegna tre cerchi allineati.


Domenica 8 gennaio: visita guidata alla mostra di Michelangelo Pistoletto presso la GaMeC.

Domenica 8 gennaio 2017 – ore 16 – ritrovo presso la GaMeC di Bergamo 

VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA:

pistolettoMichelangelo Pistoletto
Immagini in più, Oggetti in meno, un paradiso ancora
GAMeC Bergamo 7 ottobre 2016 – 15 gennaio 2017

Visita guidata a cura di Francesca Personelli

Costo della visita: Euro 10 fino ad un massimo di 15/16 persone
comprensivo del biglietto di ingresso alla mostra

I biglietti saranno distribuiti direttamente al momento dell’ingresso, quindi è indispensabile confermare l’iscrizione entro il 06 gennaio perché la guida dovrà farseli consegnare anticipatamente. Chi si iscrive è tenuto a ritirare il proprio biglietto.

Durata della visita: 1 ora e 15 minuti circa.

Prenotazioni esclusivamente via mail entro e non oltre il 06 gennaio: lorita@spazioterzomondo.com

Michelangelo Pistoletto: Immagini in più, Oggetti in meno, un paradiso ancora è la mostra che dallo scorso ottobre è ospitata negli spazi della GAMeC di Bergamo, dedicata ad uno degli artisti più importanti del panorama internazionale dell’arte contemporanea.

Il percorso espositivo si sviluppa in cinque sale e si compone di una cinquantina di opere tra le più importanti della sua produzione, che comprendono:

i Quadri specchianti che costituiscono il fondamento dell’opera di Pistoletto, realizzati a partire dal 1962,

il gruppo di opere Oggetti in meno: oggetti scultorei creati a metà degli anni Sessanta che traggono ispirazione da campi diversi quali l’artigianato, l’architettura, il design e la cultura popolare;
reinterpretazioni di oggetti di uso quotidiano, “nature morte” a scala ambientale, che rappresentano un’azione discorsiva critica in risposta alla società dei consumi e in modo particolare alla Pop Art,

un progetto speciale dedicato all’opera Terzo Paradiso, che l’artista ha concepito e sviluppato a partire dal 2003 e che ha come simbolo una riconfigurazione del segno matematico dell’infinito, formato da una linea che, intersecandosi due volte, disegna tre cerchi allineati.