Abbonati a
Articoli
Commenti
Loading Quotes...

Giorgio Marincola, nato in Somalia.
Pelle nera, cittadinanza italiana. Razza partigiana.

Sezione A.N.P.I. “Giovanni Brasi” di Scanzorosciate, Tavola della Pace-Rete della Pace di Bergamo e Libreria Spazio Terzo Mondo di Seriate

vi invitano

Sabato 28 maggio 2016, alle ore 21.00 – presso la libreria Spazio Terzo Mondo

 

alla presentazione del libro

razzapartigiana“RAZZA PARTIGIANA”
la vita e la figura di Giorgio Marincola, partigiano italo-somalo.

Interverranno:
l’autore, Lorenzo Teodonio,
e Antar Mohamed Marincola, nipote del resistente

Partecipazione libera e gratuita.

Per informazioni: Michele Del Fiore (Anpi Scanzo), dertollem@gmail.com

Sabato 28 maggio – ore 21 – ingresso libero
E’ possibile cenare a partire dalle ore 19.30 – è gradita la prenotazione allo 035.290.250

SPAZIO TERZO MONDO
via Italia 73 – Seriate (BG)
www.spazioterzomondo.com – www.facebook.com/SpazioTerzoMondo

Giovedì 26 maggio 2016

cosi`-vicini-cosi`-lontani-2-1COSÌ VICINI, COSÌ LONTANI
un percorso per conoscere e pensare i disequilibri internazionali, le traiettorie della violenza, interessi, responsabilità, ruoli.

Tre laboratori per incontrare chi, a diverso titolo, attraversa questi temi e può condividere mappature e prospettive che favoriscano un pensiero aperto e critico.

Il secondo incontro si terrà giovedì 26 maggio dalle 20.30 alle 22.30 presso la Libreria Spazio Terzo Mondo

Ismaeel Dawood, iracheno, policy officer di ‘Un ponte per’ porterà la sua testimonianza di cittadino iracheno e attivista offrendoci la propria esperienza e raccontandoci i progetti in Iraq della sua organizzazione. L’incontro si terrà in italiano.
La struttura degli incontri prevede: – un momento di accoglienza – una relazione – un momento di confronto collettivo finale e di definizione di ulteriori domande e/o necessità

È prevista una quota solidale di adesione per coprire il rimborso spese del relatore ed eventuali spese organizzative. È gradita conferma di partecipazione.
Per informazioni e conferme di partecipazione: Laura, 347.0539166 Rosita, 347.7343461

SPAZIO TERZO MONDO
via Italia 73 – Seriate (BG) – tel. 035.290.250
www.spazioterzomondo.com – www.facebook.com/spazioterzomondo.com

 

Venerdì 27 maggio ore 20.45
SPAZIO TERZO MONDO 
E’ possibile cenare a partire dalle ore 19.30 – è gradita la prenotazione allo 035.290.250

DIALOGICA – LA FILOSOFIA DISCUSSA

dialogicaQUARTO INCONTRO
Tema: Cos’è Arte
presentazione di Bartolomeo Consonni

Una domanda alla quale hanno provato a rispondere coloro che hanno scritto trattati di filosofia estetica, almeno fino alla fine del secolo scorso, in quanto con le avanguardie artistiche (cubismo, espressionismo, ecc.), la pittura astratta, la negazione dell’arte ad opera del movimento dadaista, i tagli sulla tela e l’arte moderna in generale hanno reso quasi impossibile una classificazione dell’arte, e soprattutto a separare l’arte dalla non arte.
L’arte non è tutta bella come un prato fiorito, poiché alcuni artisti rappresentano le angosce e i problemi del loro tempo con mucchi di rifiuti, plastica bruciata e foto di cadaveri in fosse comuni. L’arte non è tutta comprensibile, a differenza di opere del passato come il David di Michelangelo: scarabocchi, rumori strani e pareti rivestite con pentole bucate e tinte di verde si presentano nei musei agli occhi dei visitatori sconcertati, al posto di quadri e statue. Bastano pochi spiccioli per farsi fare un ritratto o comprare un paesaggio dipinto ad olio, e poi una tela con qualche schizzo di colore apparentemente casuale vale una fortuna.
“L’arte non riproduce ciò che è visibile, ma rende visibile ciò che non sempre lo è.”
Paul Klee

Venerdì 27 maggio ore 20.45 – ingresso libero
E’ possibile cenare a partire dalle ore 19.30 – è gradita la prenotazione allo 035.290.250

SPAZIO TERZO MONDO
via Italia 73 – Seriate (BG)
www.spazioterzomondo.com – www.facebook.com/SpazioTerzoMondo

RECENSIONE.
Jonathan Miles, Scarti
Minimum Fax, pp. 575, euro 18
Traduzione Assunta Martinese

Prima di parlarvi di questo libro, inteso come storia, vorrei parlarvene dal punto di vista dello libro ma  inteso come oggetto. E’ difficile stabilire una regola generale per la scelta dei libri da leggere. Affidarsi alle recensioni dei giornali non è la strada più sicura, visti i legami di amicizia e di proprietà reciproca che intercorrono tra proprietari dei giornali e proprietari delle case editrici; il nome dello scrittore non è di per sé garanzia di qualità, visto che pochi sono quelli che mantengono un livello costante nella produzione; leggere quello che c’è scritto dietro non serve, visto che il giudizio esposto è a priori positivo, ma la validità empirica di un giudizio è tale solo a posteriori. Occorre allora affidarsi all’istinto.

Istintivamente questo Scarti colpisce subito per la copertina, un’immagine sobria senza essere deprimente. Al tatto risulta estremamente compatto, di un peso notevole. Alla lettura, coinvolgente e mai noiosa, si scopre l’ottimo lavoro fatto dalla traduttrice, indicata alla sua prima esperienza nella quarta di copertina. Evidentemente il suo coinvolgimento nel libro si è tradotta in un italiano appassionante, aspetto quanto mai importante per la lettura di una traduzione. Tutti questi aspetti percettivi, valutati in pochi istanti, hanno fatto approdare il libro a casa mia, da dove è stato scelto quasi subito alla fine di un Salani mediocre e scavalcando un Einaudi parcheggiato da lungo tempo e svariati altri, impilati in attesa della lettura.
La vicenda, che vede coinvolti due squatter che vivono rovistando nei cassonetti dei rifiuti, una famiglia bene con moglie, figlia e secondo marito squalo della finanza spazzatura, e un professore di linguistica, il commovente Elwin, è ben costruita, appassiona e coinvolge fino alla fine, dove gli scarti dell’umanità indicheranno il senso possibile della nostra storia in quanto specie.
Anche gli scarti possono dar da pensare.

RECENSIONE.
Annie Ernaux, Gli anni

L’orma editore, p. 266, euro 16
Traduzione Lorenzo Flabbi

A metà tra il flusso di coscienza in prima persona di un Proust che cerca di imitare Joyce e l’analisi oggettiva di un sociologo un po’ annoiato che parla dei secoli che l’hanno preceduto, il libro della Ernaux resterà sicuramente impresso in quanti avranno la fortuna di leggerlo. Molto nota in Francia, un po’ meno in Italia, la scrittrice racconta la vita personalsociale da lei vissuta nella Francia dalla fine della guerra fino al 2008. Lo stile, potete immaginare, è tutto. Gli anni si susseguono, ineludibili. Brevi frasi li descrivono a pezzi, pezzi che si possono collocare nel tempo per via dei fatti noti cui si riferiscono. Ci sono però, come è ovvio, anche fatti personali, noti a nessuno, che la Ernaux mette sul tavolo come fossero dati di una dissezione sociologica. In questo modo la sua vita, che resta la sua vita, diventa anche la vita di tutti; perlomeno, di tutti quelli che la leggeranno.

Si tratta di una lettura insieme pacifica ed impegnativa. Il tentativo di raffigurare per il lettore tutti quegli anni non cade nella trappola del dettaglio inutile, il riempitivo auto compiaciuto della letteratura commerciale. Alla Ernaux non interessa che il lettore si possa riconoscere, sapendo a priori che si riconoscerà se vedrà gli anni come li ha visti lei.
Giunta alla fama, mentre sta pensando di scrivere questo libro, e quindi alla fine di questo libro – pubblicato nel 2008 – l’autrice riconosce il suo debito verso Proust. Come lo scrittore parigino più famoso al mondo rivisita il suo passato al morso di un dolcetto, così Annie Ernaux descrive la sensazione palinsesto, cioè la sensazione di potere riscrivere il passato in maniera sempre diversa con il passar del tempo. Questo libro è il palinsesto, l’antica pergamena più volte riscritta, con il quale l’autrice fissa se stessa e noi tutti nel passaggio del tempo.
Alla ricerca degli anni perduti.

Andarperlibri

Vi ricordiamo che oggi sabato 21 maggio e domani, domenica 22 maggio,libreria e caffetteria saranno presenti a FLOREKA la profumata e coloratissima mostra mercato di giardinaggio e arti creative giunta alla IX edizione che si svolge all’interno del Parco Culturale di Gorle ( dove c’è la biblioteca).Ci troverete lì con un’originale allestimento e tante idee sfiziose, croccanti e golose sia per il palato che per la mente  venite a trovarci … sapremo stupirvi!

http://florekabg.wix.com/floreka

ANDARPERLIBRI è la rubrica che vi suggerirà emozionanti e divertenti letture dalla prima infanzia sino ai giovani adulti, recensioni scelte insieme al Coordinamento delle librerie per ragazzi, del quale facciamo parte dal 2007
Volete curiosare nel nostro blog?

http://coordinamentolibrerieragazzi.blogspot.it/

Ecco Le recensioni della settimana :

C’È UNA TORTA CHE TI ASPETTA, ed. Babalibri lettura dai 3 anni
IL NEMICO PIÚ TEMUTO, ed.Rizzoli lettura dai 6 anni

Continua la lettura »

La Sezione A.N.P.I. “Giovanni Brasi” di Scanzorosciate, la Tavola della Pace-Rete della Pace di Bergamo e la libreria Spazio Terzo Mondo di Seriate
organizzano
sabato 28 maggio 2016, alle ore 21.00, presso la libreria Spazio Terzo Mondo, via Italia,73 – Seriate

domenica 29 maggio 2016, alle ore 10,30, presso la Sala Museo della Malga Lunga, loc. Sovere

la presentazione del libro
“RAZZA PARTIGIANA”
incentrato sulla vita e sulla figura di Giorgio Marincola, partigiano italo-somalo.
Interverranno: l’autore, Lorenzo Teodonio,
e Antar Mohamed Marincola, nipote del resistente.

Tutti sono invitati a partecipare.

Venerdì 20 maggio 2016 – ore 21 – ingresso libero
allo Spazio Terzo Mondo

A.N.P.I. Seriate e A.N.P.I. Bergamo “Eugenio Bruni” vi invitano

alla presentazione del libro

libroVELIA SACCHI, IO NON STO A GUARDARE
Memorie di una partigiana femminista

a cura di ROSANGELA PESENTI

Introduzione a cura delle sezioni ANPI di SERIATE e di BERGAMO

Il libro verrà presentato dalla curatrice ROSANGELA PESENTI

E’ POSSIBILE CENARE dalle ore 19,30 – E’ CONSIGLIABILE LA PRENOTAZIONE chiamando lo 035.290.250

ANPI Bergamo – 035.248450 ANPI Seriate – 348 542 7627
www.anpibergamo.it mail: anpiseriate@gmail.com
https://www.facebook.com/ANPI.Bergamo.Citta/ https://www.facebook.com/anpi.seriate/

SPAZIO TERZO MONDO
via Italia 73 – Seriate (BG)
www.spazioterzomondo.com – www.facebook.com/SpazioTerzoMondo

 

Erik Larson, Scia di morte
Neri Pozza, pp. 430, euro 18
Traduzione Laura Prandino

Il terzo lavoro di Erik Larson pubblicato in Italia ci conferma le notevoli abilità narrative e di ricostruzione storica di questo scrittore. Dopo averci parlato dell’ambasciatore tedesco a Berlino prima della seconda guerra mondiale (Il giardino delle bestie) e della soluzione di un omicidio grazie al telegrafo senza file di Marconi (Guglielmo Marconi e l’omicidio di Cora Crippen) il nostro ci conduce ad indagare la complessa vicenda che portò all’affondamento del Lusitania, il transatlantico inglese che Continua la lettura »

Andarperlibri

ANDARPERLIBRI è la rubrica che vi suggerirà emozionanti e divertenti letture dalla prima infanzia sino ai giovani adulti, recensioni scelte insieme al Coordinamento delle librerie per ragazzi, del quale facciamo parte dal 2007

Volete curiosare nel nostro blog?

http://coordinamentolibrerieragazzi.blogspot.it/

Ecco Le recensioni della settimana :
LÀ FUORI, ed. Mondadori  lettura dai 9 anni
DIECI LEZIONI SULLA POESIA, L’AMORE E LA VITA , ed. Lapis    lettura dagli 11 anni

Continua la lettura »

Vecchi articoli »