Recensione: Gianfrancesco Turano, Pólemos

Gianfrancesco Turano
PÓLEMOS
Edizioni Giunti, pp. 408, € 18

Scrivere un romanzo storico su un periodo preciso della guerra che oppose Atene a Sparta fra il 431 e il 404 a.C. in maniera originale e colta: ecco lo splendido risultato che Gianfrancesco Turano ha ottenuto con questo Pólemos. Una guerra costante agita gli animi e i corpi dei personaggi che lottano in questi quattro anni nelle più disparate situazioni.

Continua a leggere


Recensione: Gianfrancesco Turano, Salutiamo, amico

Gianfrancesco Turano
SALUTIAMO, AMICO
Edizioni Giunti, pp. 414, € 19

all’illustrissimo dott.
Turano Gianfrancesco

Io le volevo scrivere, caro dottore, per ringraziarla molto del bel libro che lei ha scritto e io ho letto. È un libro, questo libro, che si legge con una certa facilità, da non confondere con faciloneria (ah ah ah), perché parla della storia del nostro paese, l’Italia, attraverso la storia di una piccola provincia, Reggio Calabria, che nel 1970 ebbe sul suo territorio dei moti quasi rivoluzionari, ma che non lo erano veramente,

Continua a leggere


Recensione: Francesco Guccini, Tre cene

Francesco Guccini
TRE CENE (L’ultima invero è un pranzo)
Edizioni Giunti, pp. 164, € 17

Francesco Guccini prosegue, instancabile nonostante gli anni, a raccontarci le storie minute delle sue valli, con la sua grande capacità narrativa ormai completamente dedicata alla scrittura. In questo romanzo ci parla dei suoi luoghi e delle persone che ci vivono in tre diverse fasi della vita e della storia, sfruttando quel momento particolare che è quando ci si siede ad un tavolo a mangiare in compagnia.

Continua a leggere


Andarperlibri: Virginia Clay, Warrior boy

Virginia Clay
WARRIOR BOY. Il coraggio del guerriero
Edizioni Giunti, € 12
Dai 10 anni

La madre di Ben, una documentarista di denuncia, riceve un incarico di lavoro in Kenya, la terra dei Masai: il papà di Ben, morto prima che lui nascesse, era proprio un guerriero Masai. È questa l’occasione per il ragazzo di seguire la madre e recuperare quella parte delle sue origini che ancora non conosceva: la terra e la famiglia di suo padre. Lui, cresciuto a Londra, si trova immerso in un mondo sconosciuto, dove tutto è ancora scandito dai ritmi naturali e dalle tradizioni tribali che lo vedranno protagonista di un rito d’iniziazione a cui non era preparato.

Continua a leggere


Andarperlibri: David Keren, Stranger

David Keren
STRANGER
Edizioni Giunti, € 14
Dai 14 anni

100 anni circa separano le giovani vite di Emmy e Megan, la prima bisnonna dell’altra, e il legame di sangue le accomuna anche nella sorte. Nel 1904 ad Astor in Canada, la quindicenne Emmy soccorre un “ragazzo lupo” uscito dalla foresta nudo, sporco, ferito e sanguinante. Contro il parere di tutta la comunità, Tom (così viene chiamato da Emmy) viene curato ed istruito dalla ragazza e da sua madre; Emmy e Tom si innamorano, forse era inevitabile, ma verrà il momento in cui lui sarà costretto ad allontanarsi.

Continua a leggere


Andarperlibri: Nicoletta Bortolotti, Disegnavo pappagalli verdi alla fermata del metrò

Nicoletta Bortolotti
DISEGNAVO PAPPAGALLI VERDI ALLA FERMATA DEL METRÒ
Edizioni Giunti, € 14
Dai 14 anni

Ahmed Malis disegna da sempre, e ha adottato uno stile iperrealistico che è ben evidenziato dalla copertina di questo libro. Si tratta di una storia vera, narrata con intelligenza e con fedeltà linguistica all’espressività delle periferie milanesi da Nicoletta Bortolotti.
Ahmed è il secondo figlio di una famiglia egiziana, che ha vissuto a lungo ai margini della società, ma che sta facendo di tutto per garantire la possibilità di studiare ai figli.

Continua a leggere


Recensione: Francesco Guccini, Tralummescuro

Francesco Guccini
TRALUMMESCURO, BALLATA PER UN PAESE AL TRAMONTO
Edizioni Giunti, € 19

Chi conosce Francesco Guccini solo per le sue canzoni, canzoni che hanno caratterizzato un lungo periodo della canzone d’autore italiana, non si dovrebbe stupire a scoprire uno scrittore capace di descrivere con un tono preciso, mai stucchevole né gratuito, un’epoca che non c’è più, l’epoca della sua giovinezza, ma anche l’epoca di un paese che viveva allora come una nuova giovinezza, l’Italia dell’immediato dopoguerra. Guccini, classe 1940, nasce a Pàvana, piccolo paese sull’appennino tosco-emiliano.

Continua a leggere


Recensione: Marco Magini, Come fossi solo

Marco Magini
COME FOSSI SOLO
Edizioni Giunti, € 14

L’esecuzione delle pena di morte potrebbe essere morale
mai la sua legittimazione
Theodor Adorno

Questo romanzo, insieme a La figlia di Clara Usón (Sellerio, 2013), forma un corpus imperdibile per chi voglia entrare emotivamente e storicamente nelle crudeltà della guerra nella ex Jugoslavia. Se il romanzo di Usón è più attento alla dimensione storica, qui l’autore, pur su una solida base documentale accuratamente riportata al termine del libro, è molto abile ad inventare tre diverse letture dell’eccidio di Srebenica.

Continua a leggere


Recensione: Tom Wolfe, Il regno della parola

Tom Wolfe
IL REGNO DELLA PAROLA
Edizioni Giunti, pp. 174, € 18
Traduzione di Irene Annoni

Tom Wolfe è famoso in Italia soprattutto come scrittore di romanzi; suoi sono tre grandi opere che l’hanno posto all’attenzione del lettore sin dal lontano Il falò delle vanità (1987) come un impietoso fustigatore dei costumi degli americani. Ma Wolfe, da buon intellettuale, non si limita ai romanzi; famosa è una sua pubblicazione nella quale ironizza sui radicali da salotto; quelli, tanto per intenderci, armiamoci e partite.

Continua a leggere


Recensione: David Ebershoff, La diciannovesima moglie, Giunti

David Ebershoff, La diciannovesima moglie
Giunti, pp. 721, euro 18
traduzione Silvia Castoldi
     Vista dal ventunesimo secolo postmoderno e materialista in cui noi abbiamo la fortuna di vivere, la storia della chiesa cristiana può anche risultare divertente se, appunto, si è postmoderni e materialisti. Un po’ meno divertente credo fosse essere mormoni nell’America di metà ottocento, soprattutto se donne;

Continua a leggere