Recensione: Francesco Guccini, Tralummescuro

Francesco Guccini
TRALUMMESCURO, BALLATA PER UN PAESE AL TRAMONTO
Edizioni Giunti, € 19

Chi conosce Francesco Guccini solo per le sue canzoni, canzoni che hanno caratterizzato un lungo periodo della canzone d’autore italiana, non si dovrebbe stupire a scoprire uno scrittore capace di descrivere con un tono preciso, mai stucchevole né gratuito, un’epoca che non c’è più, l’epoca della sua giovinezza, ma anche l’epoca di un paese che viveva allora come una nuova giovinezza, l’Italia dell’immediato dopoguerra. Guccini, classe 1940, nasce a Pàvana, piccolo paese sull’appennino tosco-emiliano.

Continua a leggere


Recensione: Marco Magini, Come fossi solo

Marco Magini
COME FOSSI SOLO
Edizioni Giunti, € 14

L’esecuzione delle pena di morte potrebbe essere morale
mai la sua legittimazione
Theodor Adorno

Questo romanzo, insieme a La figlia di Clara Usón (Sellerio, 2013), forma un corpus imperdibile per chi voglia entrare emotivamente e storicamente nelle crudeltà della guerra nella ex Jugoslavia. Se il romanzo di Usón è più attento alla dimensione storica, qui l’autore, pur su una solida base documentale accuratamente riportata al termine del libro, è molto abile ad inventare tre diverse letture dell’eccidio di Srebenica.

Continua a leggere


Recensione: Tom Wolfe, Il regno della parola, Giunti

Tom Wolfe, Il regno della parola

Giunti, pp. 174, euro 18

Traduzione Irene Annoni

Tom Wolfe è famoso in Italia soprattutto come scrittore di romanzi; suoi sono tre grandi opere che l’hanno posto all’attenzione del lettore sin dal lontano Il falò delle vanità (1987) come un impietoso fustigatore dei costumi degli americani. Ma Wolfe, da buon intellettuale, non si limita ai romanzi; famosa è una sua pubblicazione nella quale ironizza sui radicali da salotto; quelli, tanto per intenderci, armiamoci e partite. In questo libro Wolfe utilizza la sua sagacia per porre dei dubbi su due grandi personalità della storia della scienza, ovvero Charles Darwin e Noam Chomsky; o meglio, utilizza la scusa di alcuni punti discutibili nella carriera di Darwin per

Continua a leggere


Recensione: David Ebershoff, La diciannovesima moglie, Giunti

David Ebershoff, La diciannovesima moglie
Giunti, pp. 721, euro 18
traduzione Silvia Castoldi
     Vista dal ventunesimo secolo postmoderno e materialista in cui noi abbiamo la fortuna di vivere, la storia della chiesa cristiana può anche risultare divertente se, appunto, si è postmoderni e materialisti. Un po’ meno divertente credo fosse essere mormoni nell’America di metà ottocento, soprattutto se donne;

Continua a leggere


Eduardo Mendoza, L’incredibile viaggio di Pomponio Flato, Giunti

Eduardo Mendoza, L’incredibile viaggio di Pomponio Flato
Giunti, pp. 175, euro 12.50
Traduzione Francesca Lazzarato

Prima che Gesù, figlio di Dio, compisse il suo periplo per la Palestina predicando la parola del padre per consegnarsi consapevole al suo destino di protomartire, c’è stato, ovviamente, un Gesù bambino che aveva un padre e una madre in carne e ossa e che viveva libero per le strade di Nazaret tra le quali vagava compiendo il suo apprendistato di uomo.

Continua a leggere