Recensione: M. Cosentino e D. Dodaro, Madame Vitti

Marco Cosentino, Domenico Dodaro
MADAME VITTI
Edizioni Sellerio, pp. 515, € 17

Maria Caira lascia la ciociaria nel 1888 con poco oltre ai vestiti che ha addosso e approda nella Parigi che sta dando voce alla nuova pittura impressionista. In venticinque anni, insieme al marito Cesare Vitti, riuscirà a creare, gestire e rendere fruttuosa la prima scuola femminile di pittura di Parigi. Per le aule della sua impresa, in rue Montparnasse, passeranno i grandi nomi dell’impressionismo di quegli anni; tra tutti Gauguin, prima della sua fuga a Tahiti.

Continua a leggere


Recensione: Scott Spencer, Un oceano senza sponde

Scott Spencer
UN OCEANO SENZA SPONDE
Edizioni Sellerio, pp. 350, € 17
Traduzione di Assunta Martinese

Terzo romanzo tradotto di questo autore americano – che in patria vanta undici titoli editi – e terzo incontro con l’ossessione amorosa come tema portante; ovvia la curiosità di scoprire se anche negli altri il tema si ripropone. Dopo Un amore senza fine e Una nave di carta, in questo romanzo a essere ossessionato dall’amore è Kip. Kip è un operatore finanziario molto abile, molto quotato e quindi moderatamente ricco; la società per cui lavora se lo tiene stretto.

Continua a leggere


Recensione: Giampaolo Simi, Rosa elettrica

Giampaolo Simi
ROSA ELETTRICA
Edizioni Sellerio, pp. 377, € 15

Un romanzo difficile da leggere, un vero noir, che non lascia spazio a gratuite speranze o a sprazzi di ottimismo. La protagonista è Rosa, una giovane poliziotta che al suo primo incarico si vede affidare un testimone di giustizia da tenere nascosto: Cociss, questo è il soprannome del diciottenne che le viene affidato, è un giovane capo di quartiere, affiliato a una famiglia della mala.

Continua a leggere


Recensione: Giosuè Calaciura, Io sono Gesù

Giosuè Calaciura
IO SONO GESÙ
Edizioni Sellerio, € 16

Un testo che si legge agilmente su una storia che tutti crediamo di sapere benissimo e che viene stravolta dal nostro Autore, a vantaggio di una narrazione piena di colpi di scena, ove risalta l’atmosfera di povertà, insieme al rapporto madre-figlio, al tema della ricerca paterna, alla tenerezza verso le donne; narrazione a tratti molto affabulante, talora più aspra.

Continua a leggere


Recensione: Giampaolo Simi, I giorni del giudizio

Giampaolo Simi
I GIORNI DEL GIUDIZIO
Edizioni Sellerio, pp. 541, € 15

Questo giallo si risolve in maniera inaspettata nel finale, in un modo che ovviamente non potrà essere svelato, trattandosi di un giallo. Ma il vero punto centrale secondo me non è la soluzione inaspettata al duplice omicidio con cui si apre il romanzo. Gli omicidi di Esther Bonarrigo e Jacopo Corti, rispettivamente proprietaria e manutentore della villa ove i due sono trovati morti, danno il via a un importante, dal punto di vista massmediatico, processo in funzione della ricchezza della famiglia Bonarrigo e della presunta responsabilità nei fatti del marito di Esther.

Continua a leggere


Recensione: Alejandro Zambra, Poeta cileno

Alejandro Zambra
POETA CILENO
Edizioni Sellerio, pp. 437, € 17
Traduzione di Maria Nicola

Questo romanzo inizia trattando in modo molto particolare la storia d’amore tra Gonzalo e Carla, due ragazzini nel Cile di Pinochet; prosegue alcuni anni dopo parlando del quasi amore di Vicente, il figlio di Carla, e Pru, una giovane americana. E in mezzo a tutto questo susseguirsi d’amore, entrano i poeti cileni. Il Cile, per chi non lo sapesse, ha avuto ben due premi Nobel per la poesia; da questo pare derivi una febbre nazionale per fare il poeta di mestiere o, perlomeno, questo è quello che ci dà a intendere l’autore di questo piccolo capolavoro.

Continua a leggere


Recensione: Clara Usón, La figlia

Clara Usón
LA FIGLIA
Edizioni Sellerio, pp. 485, € 16
Traduzione di Silvia Sichel

Quello che ho trovato più inumano in questo libro – un libro che esibisce le possibilità di cui la disumanità dispone per agire nel mondo – è il repentino cambiamento nei rapporti tra vicini generato dall’odio etnico. Qualunque persona dotata di ragione sa che siamo tutti uguali, in essenza, è solo l’accidente che ci rende ciò che siamo ma questo non deve fare dimenticare l’uguaglianza di partenza. Ebbene, la guerra di Bosnia-Erzegovina riuscì in breve tempo a fare dimenticare tutto questo. Persone che erano vissute per decenni l’una accanto all’altra smisero di parlarsi, di salutarsi: e poi iniziarono ad ammazzarsi.

Continua a leggere


Recensione: Alessandro Robecchi, I cerchi nell’acqua

Alessandro Robecchi
I CERCHI NELL’ACQUA
Edizioni Sellerio, pp. 394, € 15

I due poliziotti protagonisti della vicenda, Carella e Ghezzi, sono due personaggi marginali nella saga che Alessandro Robecchi ha portato fino al settimo episodio. Per chi, come me, ha avuto la sbadataggine di non seguire dall’inizio le vicende che vedono coinvolto Carlo Monterossi in veste di protagonista e investigatore per caso, ha con questo romanzo un’ottima occasione per entrare nel mondo che Robecchi ha creato.

Continua a leggere


Recensione: Graham Greene, Il treno per Istanbul

Graham Greene
IL TRENO PER ISTANBUL
Edizioni Sellerio, pp. 333, € 14
Traduzione di Alessandro Carrera

Con questo romanzo, pubblicato nel ‘32, Graham Greene riesce a sfondare, arriva alla fama e da lì inizierà la sua carriera di scrittore. Ma questo risultato non lo ottiene producendo una storia banale, come spesso capita con i romanzi di successo, bensì creando una vicenda che, basata su uno svolgimento serrato, con personaggi rappresentativi di un’epoca, pare un monito su quello che sarebbe successo da lì a pochi anni.

Continua a leggere