Recensione: Jennifer Egan, Manhattan Beach

Jennifer Egan
MANHATTAN BEACH
Edizioni Mondadori, pp. 555, € 22,00
Traduzione Giovanna Granato

Questo libro ha delle buone premesse, una bella scrittura e una bella protagonista; peccato che la scrittrice ceda alla voglia di far finire tutto bene e, come spesso accade, la storie che finiscono solo bene sanno un po’ di posticcio, hanno in sé una forzatura che le rende trascurabili.

Continua a leggere


Recensione: David Foenkinos, Il mistero Henri Pick

David Foenkinos
IL MISTERO HENRI PICK
Edizioni Mondadori, pp. 243, € 19,00
Traduzione Elena Cappellini

In questi giorni postmoderni il trucchetto del libro nel libro è abusato, si parla cioè di un libro che parla del passato, quando la modernità era viva e le cose erano interessanti, ma il libro di cui si parla è contenuto in un altro libro, che parla del triste ora, che però viene come illuminato dall’allora e diventa un po’ più interessante, ebbene, in questo libro, quello che sto recensendo, questo vieto luogo comune è scavalcato in modo molto garbato e divertente dall’autore di quel capolavoro che è Charlotte, la storia della pittrice ebrea Charlotte, Solomon, portata ad Auschwitz quando i tedeschi lasciarono la Francia di Vichy, ma non posso dirvi come viene scavalcato.

Continua a leggere


Andarperlibri: Amy Novesky, Ninna nanna di stoffa. La vita tessuta di Louise Bourgeois, Mondadori

978880468669HIG-635x865

TESTI: Amy Novesky

ILLUSTRAZIONI: Isabelle Arsenault

TRADUZIONE: Chandra L. Candiani

TITOLO: NINNANANNA DI STOFFA, LA VITA TESSUTA DI LOUISE BOURGEOIS

EDITORE: Mondadori

PREZZO € 16,00

La vita di Louise Bourgeois, l’artista franco/americana, è qui splendidamente raccontata e illustrata. Da bambina, Louise abitava in una casa vicino al fiume, dove la sua mamma restaurava antichi arazzi. Il motivo del fiume attraversa in forma di fili blu tutto l’albo e collega le varie tappe della travagliata vita di Louise. La ragazza impara il mestiere del restauro dei preziosi tappeti; la stoffa sarà uno dei materiali centrali della sua futura attività artistica. Louise inizia gli studi di matematica alla Sorbonne, ma li interrompe, dedicandosi totalmente all’arte, quando muore l’amata madre. Costruisce ragni giganti di bronzo, acciaio e marmo che chiama “MAMAN” e che hanno per lei una particolare valenza simbolica: rappresentano la madre che era “Riflessiva, paziente, rassicurante…perspicace, indispensabile… e utile come un’araignèe (un ragno)”.

Continua a leggere


Recensione: Stefano Massini, Qualcosa sui Lehman

Stefano Massini
QUALCOSA SUI LEHMAN
Edizioni Mondadori, pp. 766, € 16,50

I Lehman del titolo sono proprio quelli della Lehman Brothers, colossale società finanziaria crollata miseramente con la crisi economica del 2008. Ma il romanzo non dice quasi niente del crollo. L’interesse dell’autore ruota attorno alle origini della famiglia, arrivata in America a metà dell’800 e successivamente ingranditasi per vie commerciali. I fratelli Lehman sono ebrei ortodossi e, in ossequio agli stereotipi, con il pallino degli affari.

Continua a leggere


Recensione: David Foenkinos, Charlotte, Mondadori

David Foenkinos, Charlotte
Mondadori, pp. 200, euro 12,00
Traduzione Elena Cappellini
 
Complicato parlare di questo romanzo.
Per semplificare, ci viene raccontata la vita di Charlotte Salomon e della sua sfortunata famiglia.
Spesso è difficile raccontare le storie della Shoà.
Si fa sempre fatica a credere che sia successo e si spera sempre in un finale diverso.
Diciamo allora che morì a 26 anni ad Auschwitz.
La sua breve vita ed il suo unico amore sono raccontati in questo libro.
Da quest’unico amore ricavò la forza per realizzare i 769 disegni che compongono il suo lascito.
Il titolo che diede al suo lavoro?
Vita? O teatro?

Continua a leggere


Recensione: Richard Powers, Orfeo, Mondadori

Richard Powers, Orfeo
Mondadori, pp. 341, euro 19
traduzione Giovanna Granato

Nell’ultimo libro di Power, come sempre da collocare ai vertici della produzione letteraria, si intrecciano due piani simbolici al piano più propriamente oggettivo legato allo svolgimento della trama. Il protagonista è Peter Els, un musicista di 73 anni che vive solo in una di quelle tranquille cittadine americane che

Continua a leggere


Recensione: Tom Wolfe, Le ragioni del sangue, Mondadori

Tom Wolfe, Le ragioni del sangue
Mondadori, pp. 512
Traduzione Giuseppe Costignola
 
Tom Wolfe in questa sua ultima fatica affronta due argomenti centrali per la cultura americana e, di riflesso, per la cultura globale. Difficile dire quale dei due sia quello dominante. Si parte con la presentazione della bella Magdalena, che di lavoro fa l’infermiera presso lo studio del dottor Norman Lewis, psicologo specializzato in alterazioni della vita sessuale. Magdalena è la fidanzata di Nestor Camacho, un poliziotto che si occupa della vigilanza al porto di Miami. Tra i suoi compiti c’è la sorveglianza sugli sbarchi di immigrati clandestini da Cuba. A seguito di un suo rocambolesco intervento Nestor conosce John Smith, un giornalista. John Smith racconta la sua storia e lo coinvolge suo malgrado in un’altra faccenda, la provenienza e la ‘natura’ dei quadri che costituiscono il centro d’interesse del museo d’arte contemporanea della città.

Continua a leggere


Recensione: Richard Powers, Generosity, Mondadori

Richard Powers, Generosity
Mondadori, pp. 365, euro 20
Traduzione Giovanna Granato
     “Se Powers fosse uno scrittore americano dell’Ottocento sarebbe il Melville di Moby Dick.” Questa infelicissima frase campeggia sulla splendida copertina di quest’altrettanto splendido libro. Per fortuna, so per esperienza che le frasi usate per abbindolare gli acquirenti dei libri sono per lo più vuoti non sense, e quindi non mi sono lasciato fregare

Continua a leggere


Recensione: Stephen Hawking – Leonard Mlodinow, Il grande disegno, Mondadori

Stephen Hawking – Leonard Mlodinow, Il grande disegno
Perché non serve Dio per spiegare l’universo
Mondadori, pp. 171, euro 20
Traduzione Tullio Cannillo
     Una proposizione può solo dire come una cosa è,
      non che cosa essa è
Wittgenstein, Tractatus
Quest’ultimo libro di uno degli scienziati contemporanei più popolari a livello mediatico – Stephen Hawking è quello che ha scritto Dal Big Bang ai buchi neri, uno dei più noti testi di divulgazione delle teorie cosmologiche – mantiene l’abituale, prettamente anglosassone, livello di chiarezza

Continua a leggere