Recensione: Don Robertson, La somma e il totale di questo preciso momento

Don Robertson
LA SOMMA E IL TOTALE DI QUESTO PRECISO MOMENTO
Edizioni Nutrimenti, pp. 281, € 19
Traduzione di Nicola Manuppelli

Provate ad immaginare cosa fosse essere un bambino in America nel ‘48. Morris Bird III è il bambino in questione che, dopo avere esordito nella narrativa di Robertson con Il più grande spettacolo del mondo, è cresciuto di 4 anni e ci racconta una giornata molto importante della sua vita, il 21 agosto per la precisione, il giorno in cui gli Indians, la squadra di baseball di Cleveland, sfida la squadra di Chicago per la lotta al titolo.

Continua a leggere


Recensione: Don Robertson, Paradise Falls. L’inferno

Don Robertson
PARADISE FALLS. L’INFERNO
Edizioni Nutrimenti, pp. 933, € 22
Traduzione di Nicola Manuppelli

Il secondo volume del capolavoro di Don Robertson non delude il lettore. Tutte le aspettative suscitate dal primo libro (Il paradiso), edito nel 2018, vengono confermate. La sfida tra il vecchio (Ike Underwood) e il nuovo (C. P. Wells) prosegue nell’immaginaria contea di Paradise, un’arcadia che tenta di resistere all’implacabile procedere del nuovo. Numerosissimi personaggi animano la vita della cittadina e tra lotte sindacali, amori delusi e morti improvvise, si arriva senza accorgersene al termine dell’epopea; agli inizi del secolo XX, la lotta tra il vecchio e il nuovo prosegue con nuovi attori, che hanno il compito di illustrare al lettore le uniche certezze che il divenire del mondo ha lasciato ai suoi abitanti: tutto è possibile e tutto è mortale.

Continua a leggere


Recensione: Don Robertson, Paradise Falls. Il paradiso

Don Robertson
PARADISE FALLS. IL PARADISO
Edizioni Nutrimenti, pp. 670, € 22
Traduzione di Nicola Manuppelli

L’America, come ogni grande nazione, ha una grande, in termini quantitativi, produzione letteraria e, ovviamente, è difficile per chi non è americano coglierne l’ampiezza e i collegamenti; tanto più per noi italiani, che viviamo solo di traduzioni, è difficile percepire questa grandezza. In particolare il filone western, che la mia generazione conosce quasi esclusivamente per i film, ha avuto una grande importanza in America.

Continua a leggere