Recensione: Israel J. Singer, La famiglia Karnowski

Israel Joshua Singer
LA FAMIGLIA KARNOWSKI
Edizioni Adelphi, pp. 494, € 10
Traduzione di Anna Linda Callow

Fratello del più noto Isaac Bashevis, che vinse il Nobel per la letteratura con la sua opera in lingua yiddish, Israel Joshua Singer traccia con questo romanzo la parabola migratoria di una famiglia ebrea dall’Europa di fine ottocento all’America pre bellica; dal piccolo villaggio polacco David si trasferisce con la moglie a Berlino, alla ricerca di un ebraismo più moderno, più al passo coi tempi. Lì, il figlio Georg affronta la difficoltà di inserirsi in un mondo che non lo accetta, proprio perché ebreo, a dispetto del suo sacrificio per la Germania – appena laureato David partecipa come medico alla prima guerra mondiale – e delle sue capacità di medico nella ricostruzione post bellica.

Continua a leggere


Andarperlibri: Else Holmelund Minarik, L’amica di orsetto

Else Holmelund Minarik
L’AMICA DI ORSETTO
Illustrazioni di Maurice Sendak
Edizioni Adelphi, € 18,00

L’autore dei meravigliosi disegni de Nel paese dei mostri selvaggi ci viene proposto qui con una delicata storia di amicizia. La piccola Emily si perde nel bosco dove conosce orsetto e i due diventano amici. Nascono così quattro brevi storie, adatte per i bambini in età prescolare o al primo anno di scuola. La vita scorre tranquilla in villeggiatura, ma non possono mancare alcuni contrattempi che l’amicizia e l’aiuto reciproco permettono di affrontare. E la vita continua.

Continua a leggere


Recensione: V.S. Naipaul, Sull’ansa del fiume, Adelphi

V.S. Naipaul, Sull’ansa del fiume

Adelphi, pp. 327, euro 26

Traduzione Valeria Gattei

Questo libro, quando venne pubblicato, decretò il successo commerciale del futuro premo nobel; ora, leggendolo a quasi trent’anni da quando fu scritto, servirà alla riportare alla memoria quello che successe in Africa quando i movimenti di liberazione presero il via, oltre a prendere conoscenza con la scrittura di un maestro.

Il protagonista è il giovane Salim, un indiano che

Continua a leggere


Recensione: V.S. Naipaul, Il massaggiatore mistico, Adelphi

V.S. Naipaul, Il massaggiatore mistico

Adelphi, pp. 230, euro

Traduzione Giorgio Monicelli

Questo è il primo libro che Naipaul diede alle stampe e, benché nell’introduzione l’autore paia rammaricarsi di una certa approssimazione della scrittura, devo dire che i tratti caratteristici del capolavoro di Naipaul – Una casa per mr. Biswas – sono già presenti. Ganesh Ramsumair, il protagonista, è un imbelle e accomodante abitante della colonia inglese

Continua a leggere


Recensione: Roberto Bolano, Amuleto, Adelphi

Roberto Bolano, Amuleto

Adelphi, pp. 142, euro 15

Traduzione Ilide Carmignani

Poniamo che sei cileno e ti sei trasferito in Messico; poniamo che neanche in Messico c’è una situazione politica che si possa definire ottimale; poniamo allora che lasci il Messico per arrivare in Cile pochi giorni dopo che Pinochet s’è insediato. Allora vai a finire in galera. E poi riesci a scappare senza diventare un desaparecido. E allora

Continua a leggere


Recensione: Roberto Bolano, Il Terzo Reich, Adelphi

Roberto Bolano, Il Terzo Reich

Adelphi, pp. 325, euro 20

Traduzione Ilide Carmignani

Ogni volta che si legge uno dei tanti romanzi che Bolano ci ha lasciato, si sente il rimpianto per la prematura scomparsa di uno scrittore tanto dotato. Anche se talvolta le sue storie paiono esigue dal punto di vista della trama, del mero aspetto contenutistico, dalla parte della forma,

Continua a leggere


Recensione: René Guénon, Il regno della Quantità e i Segni dei Tempi

RECENSIONE

René Guénon,

Il regno della Quantità e i Segni dei Tempi
Adelphi, pp. 270, euro 14
Traduzione Tullio Masera e Pietro Nutrizio
Ogni epoca ha degli scontenti che, con occhio critico aperto sul presente e soprattutto sul passato, ma chiuso sull’avvenire, danno un fosco ritratto della situazione. Sentiamo cosa diceva René Guénon poco dopo la fine della guerra circa lo stato del mondo: “La conclusione a cui si arriva è questa:

Continua a leggere


Recensione: Jack London, La peste scarlatta

Jack London
LA PESTE SCARLATTA
Edizioni Adelphi, pp. 81, € 9,00
A cura di Ottavio Fatica

Il nonno e i nipoti; questi sono gli unici personaggi vivi della storia, tutto il resto è memoria. Ormai, infatti, solo di memoria è fatta la civiltà dell’uomo distrutta da un’inspiegabile peste scarlatta. Sono passati sessant’anni e il nonno è uno degli ultimi superstiti di quei tempi. Con lui, le nuove generazioni, composte da ragazzi atletici ma poco inclini alla riflessione.

Continua a leggere


Recensione: Mordecai Richler, La versione di Barney, Adelphi

Mordecai Richler, La versione di Barney

Adelphi, euro 18, pp. 484

traduzione Matteo Codignola

Il poliziotto incaricato dell’indagine sul delitto di cui Barney è accusato si trova al cottage con Miriam e l’accusato stesso. “Rivelando una sorprendete vena poetica, O’Hearne, senza togliermi gli occhi di dosso, indicò gli alberi e azzardò: “Chissà cosa direbbero quegli olmi, se potessero parlare.” “Be’, facile, O’Hearne” rispose Miriam “Direbbero: veramente siamo aceri.”

Purtroppo la sintesi assoluta non è possibile e non è quindi possibile sintetizzare in una frase tutta l’intelligenza, l’ironia, il benevolo cinismo e l’umanità che questo strepitoso libro contiene. La sensazione personale, giunto al termine della storia, è il rimpianto di averla finita

Continua a leggere